Narrativa

Magia a portata di mano





Fortuna volle che ci vedemmo,

tra un ciliegio e uno spicchio di luce che filtrava tra le foglie.

Ti presi per mano e ti condussi tra i prati verdi,

amor illuso,

amor sfumato.

Tra le pagine ingiallite di una storia che non potei vivere.

Mi innamorai di te,

e non avevo mai visto il tuo volto.

Indossai abiti che non riconoscevo,

parlai lingue che non avevo mai udito.

Ovunque andassi,

con te, caro libro,

diventavo una donna nuova.

Ovunque andassi,

con te, caro libro,

mi trasformavo.

Ovunque andassi,

con te, caro libro,

ero felice.

Che sia un prato verde, una scogliera.

Che sia la riva del mare, un giardino fiorito.

Che sia una stanza affollata o un posto silenzioso.

Ovunque io sia… con te, oggi, domani è mistero e magia.




Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: