Narrativa

7 Blog per un Autore: Francesca Cappelli

Buonasera amici di penna. Eccoci qui con la nostra rubrica “7 Blog per un Autore” a presentarvi il romanzo di Francesca Cappelli .

Trama: Nel giorno del suo diciannovesimo compleanno, Elia Chiari, un liceale fiorentino, viene aggredito da una vecchia in Piazza Santa Croce. Da quel momento inizia ad avere visioni di versioni alternative della città e a incontrare bizzarri personaggi che nessun altro vede. Il ragazzo cerca di ignorare le strane presenze sovrannaturali ma “l’altro mondo” continua a presentarsi con prepotenza, finché Elia non sarà costretto a confrontarsi con il suo nuovo ruolo: è una Memoria, custode delle storie e dei ricordi di Firenze e delle vite che vi sono vissute, e come tale ha il potere di viaggiare tra tutti i mondi possibili. Proprio quei mondi adesso sono in pericolo, minacciati da qualcuno che sta uccidendo tutte le Memorie, cancellando le storie e i ricordi dell’umanità. Davanti a Elia si apre una strada splendida e rischiosa, e percorrerla è l’unico modo per impedire il crollo dei mondi.

L’ambientazione 

AMBIENTAZIONE + IMMAGINI

Il romanzo è un urban fantasy ambientato a Firenze. Io vivo vicino a Firenze, lì ho studiato e lavorato, e tutt’ora la frequento molto. Amo la sua storia da molti anni, in particolar modo quella medievale (grazie anche a un bellissimo corso universitario che fece durante il mio primo anno di studio nella facoltà di Lettere.)

La passione per la città e la mia tendenza a sognare sempre qualcosa di bizzarro, sovrannaturale e misterioso dietro tutte le cose, mi ha spinto a voler immaginare il volto magico della città.

Ho scelto come teatro della vicenda molti dei luoghi significativi di Firenze. Tra essi ci sono la chiesa e la piazza di Santa Croce, che amo particolarmente sia per l’architettura dell’edificio e la sua storia, sia per i ricordi che ho, legati a quel luogo.

Un altro posto importante è la Biblioteca Nazionale Centrale, dove ho trascorso moltissimo tempo, negli anni universitari. Vi sono poi molte stradine e vicoli che non ho nominato, ma che si ispirano a specifici luoghi della città ben impressi nella mia memoria.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: