• Uncategorized

    Il rumore dell’amore

    Quando c’è il silenzio della notte e tutti si perdono nei propri sogni, io e te stiamo già vivendo i nostri. E mentre il suono disperato di un bacio di addio di due giovani amanti riecheggia tra i binari del treno, il profumo del tuo abbraccio mi inebria ancora.  L’universo ci spinge sempre uno tra le braccia dell’altro e ogni equilibrio della natura riprende il suo posto. Quando c’è il silenzio della notte, noi sentiamo il chiasso dell’amore. Il nostro.

  • Uncategorized

    L’ultima volta

    Di folli notti restarono lacrime sparse, gementi sussurri morirono nel buio. Ah, se il mondo potesse ascoltare quei baci! Ah, se il fuoco si potesse alimentare con le nostre parole! Mai più giacemmo… mai più ci amammo. Di folli pazzie, solo un addio ruppe gli argini.

  • Uncategorized

    Ancoraggio

    Guardami e tienimi per manoNon lasciare che il vento mi spinga via da teGuardami e baciami forteNon pretendere che le lacrime non ci abbandoninoGuardami e abbracciami strettaNon avere paura delle rughe E aggrappati al mio amore…

  • Uncategorized

    Un fiume arido

    Come il vento che spezza via i rami… che porta via con sè la sabbia che sradica gli arbusti più deboli . Come un sole che muore tra le acque del mare Come un uragano che distrugge tutto. … ho perso tutto, perchè ho perso te.

  • Uncategorized

    Noi

    Siamo due anime confuse che si amano di notte. Siamo due cuori perduti tra singhiozzi e lacrime. Siamo occhi che si cercano tra folle immense, tra paure inaspettate, tra labirinti senza uscita. Siamo mani forti, dita intrecciate. Siamo quell’amore che brucia ardente e che ride di cose sciocche. Siamo quelle braccia che si stringono per cercare rifugio, calore e protezione. Siamo l’immenso. Tutto è fuori, tutto è dentro. In un silenzio tutto nostro, fatto di parole non dette, di baci pieni di noi, di sorrisi intimi. Siamo l’immenso.

  • Uncategorized

    Lì con te

        Vorrei essere quel libro che hai letto milioni di volte. Quello che hai sul tuo comodino, quello che rileggi ogni tanto per rievocare emozioni positive. Vorrei essere quelle pagine che sfiori come se stessi toccando una reliquia. Vorrei essere quelle parole che leggi con avidità. Vorrei essere quella copertina. La guardi tutti i giorni e non lo fai per caso o accidentalmente. Poggi lo sguardo sul quel titolo per ricordarti quanta strada hai fatto. Vorrei essere quel pensiero che passa per un attimo ma che dura per l’eternità.  

  • Uncategorized

    Il bacio

      Resta con me a sognare di poesie mai scritte. Tienimi sul cuore, come d’estate a piedi nudi in riva al mare e cantiamo insieme di parole che raccontano di noi. Baciami ancora per ricordarci quanto è semplice sorridere per noi.