• Uncategorized

    E’ stato amore

    E’ stato amore, lo so… anche se siamo fuggiti lontano da noi. Resto così, senza di te. E’ stato amore, lo so… anche se è arrivato l’autunno. Resti così, senza di me. E’ stato amore, lo so… nonostante il vento spazzi via le foglie ingiallite. Restiamo così, senza di noi.

  • Uncategorized

    In frantumi

    Era necessario che andasse a finire così, come era destinato. Era previsto che il sogno si frantumasse e che ne restassero solo dei cocci privi di vita. Era così che doveva concludersi la storia. Il lieto fine è per le favole. Nella vita vera i finali hanno il sapore amaro.

  • Uncategorized

    L’addio

    Ho visto il giorno del tuo addio e ho sperato che tu ti voltassi, per un sorriso ancora. Ho immaginato di parlarti di nuovo, per raccontarti di me, delle mie paure, dei miei successi. Ti ho stretto forte la mano e la tua ultima lacrima scivolava via. Ho desiderato ancora di sentire i tuoi rimproveri mentre il resto del mondo se ne fregava che stesse ancora piovendo. E mentre il sole scompariva dietro le nuvole, la mia luce si spegneva nell’oscurità della terra. Ho visto il giorno del tuo addio e so che mi aspetterai.

  • Uncategorized

    Rifugio nel silenzio

        Un giorno era uguale all’altro. All’inizio erano tutti giorni di merda! Il risveglio era il momento peggiore, quello in cui nella consapevolezza che avevi aperto di nuovo gli occhi, il dolore ti piombava addosso con tutto il suo peso e maledivi quel sole che splendeva nel cielo azzurro, maledivi che fosse ancora lì, che tu fossi ancora lì, in quel letto, tra quelle lenzuola, in quella stanza. Appena quella sofferenza si diffondeva prepotente in tutto il mio corpo, il primo pensiero che si formulava nella mia mente era: “perché sono ancora viva?” La preghiera che la sera prima avevo sospirato mentre vincevo il sonno e le lacrime squassavano…

  • Uncategorized

    Odi d’amore

    D’amor e pace inebria il sentiero, tra le sue braccia giace stanco il valoroso guerriero. Piange lacrime disperate nel cullar quel corpo ferito, accarezza il viso con mani grate per dare quell’addio proibito. Un sospiro come saluto per quell’amore mai consumato spegne il giorno mal vissuto schiocca un bacio emozionato.  

  • Uncategorized

    Non più noi

    Ci incontrammo per caso, dopo tanti anni in cui ci eravamo perse di vista. E’ stato come un flash, uno schiocco di dita. Io e te. Occhi negli occhi. Per un secondo che sembrava durasse all’infinito. Io passeggiavo. Tu camminavi al fianco di un giovane ragazzo. Un nuovo amico? Un nuovo amore? Lui distratto, guardava oltrove. Tu un soldatino dal capo chino. Io concentrata sulle mie solite congetture. E’ stato un secondo bellissimo. E in quell’attimo, ogni mio pensiero si dissolse. Avrei voluto che la mia voce fuoriuscisse, avrei voluto sentirmi dire: “Ciao!” . Un semplice ciao. Come un saluto qualunque, come un colpo di pennello su una tela bianca,…