• Uncategorized

    Gli innamorati come noi…

    Scusa se è presto per un “Ti amo”Ma sto esplodendo di amore.È troppo buio per restare da soliIn fondo al tunnel, la mia luce… Tu.Un brivido che percorre la schienaLa sensazione di sentirsi a casa, dopo un lungo vagabondareLa paura che si tramuta in gioia quando mi prendi per mano… Tu. La folla grida mentre il sole sorgeE nel silenzio del mio cuore irrompe un abbraccio caloroso che mi riporta indietro:A quando tutto era così semplice e bastava un bacio per fare paceA quando la lontananza era una lama che infliggeva un dolore acuto e insopportabileA quando tutto il resto era noia se non c’eri Tu.

  • Uncategorized

    I sogni del fanciullo

    Lentamente si acquieta l’anima soave del fanciullo; nel finir di questo dì che sul cuor si aggrave gli occhi si chiusero così… Lentamente i sogni prendon forma nella mente, come a cullar il riposo e il sorriso si trasforma per regalare un dono prezioso. La mamma dolcemente il viso ammira, e il suo cuore di gioia si rallegra per quel dolce riso mentre silenziosamente una lacrima ingoia…

  • Uncategorized

    E fu freddo

    Brucio di fuoco ardente, nell’animo flebili scintille muoiono lentamente… Si spegne il sorriso, dorme sconfitto il cuore. Mille luci, come candele morenti, sussurrano addii piangenti. Il cielo, ricoperto di stelle, avvolge il corpo giacente della madre. E fu notte. E fu buio. E fu silenzio. E fu freddo.

  • Uncategorized

    La solitudine che fa bene al cuore.

    In un angolo, a piangere le lacrime che ho stretto nel mio corpo a lungo, e scivolano via da me. Fanno male come se mi pugnalassero al cuore ripetutamente. E vanno via, come se fosse l’addio che non ti ho dato. E vanno via, come se fosse l’ammissione di un fallimento. Si frantumano i sogni perchè distruggo i cassetti. In un angolo, a tirare pugni contro il muro per sentire ancora un po’ di dolore. Fanno male le mani, fanno male le dita perchè il mio corpo grida ancora vita mentre la mia mente vuole solo morire. Ti aggrappi a un pensiero, al ricordo di quelle vite… Ti aggrappi a…

  • Uncategorized

    Lascia che sia…

    Lascia che il tempo sia la medicina che guarisce le tue ferite. Lascia che il tempo sia l’ancora che ti tiene salda a terra. Lascia che il tempo sia il tuo unico rifugio, quando la notte incombe su di te. Lascia che il tempo sia la speranza che ti spinge ogni giorno a vivere la vita come un destino da costruire con le tue mani. Lascia che il tempo sia la sorpresa di un amore non previsto. Lascia che il tempo sia l’inganno del dolore e la forza delle tue gambe. Lascia che il tempo sia il gusto di una risata che nasce da un evento buffo. Lascia che il…