• Uncategorized

    La solitudine che fa bene al cuore.

    In un angolo, a piangere le lacrime che ho stretto nel mio corpo a lungo, e scivolano via da me. Fanno male come se mi pugnalassero al cuore ripetutamente. E vanno via, come se fosse l’addio che non ti ho dato. E vanno via, come se fosse l’ammissione di un fallimento. Si frantumano i sogni perchè distruggo i cassetti. In un angolo, a tirare pugni contro il muro per sentire ancora un po’ di dolore. Fanno male le mani, fanno male le dita perchè il mio corpo grida ancora vita mentre la mia mente vuole solo morire. Ti aggrappi a un pensiero, al ricordo di quelle vite… Ti aggrappi a…

  • Uncategorized

    Recensione Acqua Micellare Bioderma

    Buongiorno amici di penna, siamo già a Mercoledì e quindi sempre più vicini al weekend… (cerchiamo di guardare il bicchiere mezzo pieno, no?) ! Vi faccio compagnia oggi con una recensione. Si tratta dell’acqua micellare Bioderma, vi lascio le mie impressioni qui. Voi avete provato questo prodotto? Se avete opinioni differenti dalla mia, lasciate un commento e parliamo insieme! Buona giornata.

  • Uncategorized

    Il rumore dell’amore

    Quando c’è il silenzio della notte e tutti si perdono nei propri sogni, io e te stiamo già vivendo i nostri. E mentre il suono disperato di un bacio di addio di due giovani amanti riecheggia tra i binari del treno, il profumo del tuo abbraccio mi inebria ancora.  L’universo ci spinge sempre uno tra le braccia dell’altro e ogni equilibrio della natura riprende il suo posto. Quando c’è il silenzio della notte, noi sentiamo il chiasso dell’amore. Il nostro.

  • Uncategorized

    Chiedimi se sono felice

    Quando il tunnel sarà finito e vedrò la luce. Quando le mie insicurezze saranno sparite. Quando i miei occhi rideranno, quando la mia mano afferrerà la tua e la presa sarà salda e stretta tanto da farmi sentire al sicuro. Quando il mio corpo vorrà il tuo ancora e ancora e ancora. Quando il cuore non avrà paura e batterà all’unisono con il tuo. Quando ogni posto vecchio o nuovo sarà speciale perchè ci appartiene, e quando il resto del mondo crolla e noi restiamo in piedi. Quando il tuo respiro sarà il mio respiro e quando la notte sarà più breve perchè il tuo abbraccio mi riscalderà, allora lì,…

  • Uncategorized

    Piove dentro me

    Persa. Avvolta da un flebile lembo di stoffa, nuda nell’anima, ricca nel cuore e sola negli occhi. Persa. In un fiato che si scontra contro un vetro e rinasce in una gocciolina che scivola verso il basso. Persa. Nel gelo di un mattino che ha smesso di essere primaverile. Persa.

  • Uncategorized

    Senza abiti

    Quando non si ha nulla da dire o da scrivere, c’è il silenzio. Meglio tacere e non parlare di cose che non hanno senso. Scrivere è un’arte che nasce da dentro, che spinge a uscire dal proprio animo, quando con forza, determinazione e voglia, vuole gridare qualcosa al vento.  Scrivere è il sussurrare beato che accarezza il cuore. Scrivere è l’urlo di un terremoto che si vive dentro. Scrivere è mettersi a nudo.

  • Uncategorized

    Recensione “Emozionati e vivi” di Giusy Schiavello

    Buongiorno amici di penna, in questo ultimo venerdì di Agosto, grigio e nuvoloso, voglio farvi compagnia con la recensione di una raccolta di poesie scritte da Giusy Schiaviello, intitolata “Emozionati e vivi“. La raccolta si apre con questa dicitura molto profonda: “Le emozioni sono l’essenza della vita stessa…” e allora emozioniamoci. All’interno vi sono otto poesie, ognuna pone spunti di riflessione sulla vita, sulla quotidianità, sull’amore. Per un mio gusto stilistico, avrei scelto di lasciare per ultima quella dedicata alla Calabria, giusto per dare un filo logico conduttore ed emotivo che collegasse le varie opere. Non tutte le poesie possono considerarsi tali, alcune non rispettano lo schema metrico e una…

  • Uncategorized

    Giorni grigi

    Nei giorni grigi come questi, dove la luce filtra opaca attraverso le nuvole, appare tutto più piatto del solito, come se fossimo intrappolati in un cerchio senza sbocchi. Giriamo in tondo, in questa vita, affrettati nei nostri passi, alla ricerca smaniosa di qualcosa che non ci appaga mai totalmente. Ingolositi da una fame di ricchezza, di conquista che ci lascia sempre con la bocca asciutta. Non siamo mai sazi. Oggi, tanto per cambiare, in questi colori che non sono nè bianco nè nero, le nostre azioni si compiono un po’ a rallentatore: il barista porge lentamente la tazzina di caffè al suo cliente abituale, il fruttivendolo che pulisce i cavoli…