• Uncategorized

    Disordine

    C’è gente che si perde nei discorsi infiniti dell’ipocrisia, nascondendosi dietro apparenze fragili, di facili frivolezze travestite da occhi spenti e vuoti, consumanti dal ghiaccio. C’è gente che si intrufola nella tua vita e ti porta via tutto quello che hai costruito nel tempo, quelle emozioni a cui hai dato voce con fatica, elemosinando spazio tra un battito di cuore e un solco sul viso. C’è gente che ti scuote l’anima e ti ruba l’essenza pura per farla propria senza pensare che non si può indossare uno spirito che non ci appartiene. C’è gente che ama il rancore e vive per le strade del mondo confabulando vendette senza senso, che…

  • Uncategorized

    Piove dentro me

    Persa. Avvolta da un flebile lembo di stoffa, nuda nell’anima, ricca nel cuore e sola negli occhi. Persa. In un fiato che si scontra contro un vetro e rinasce in una gocciolina che scivola verso il basso. Persa. Nel gelo di un mattino che ha smesso di essere primaverile. Persa.

  • Uncategorized

    Giorni grigi

    Nei giorni grigi come questi, dove la luce filtra opaca attraverso le nuvole, appare tutto più piatto del solito, come se fossimo intrappolati in un cerchio senza sbocchi. Giriamo in tondo, in questa vita, affrettati nei nostri passi, alla ricerca smaniosa di qualcosa che non ci appaga mai totalmente. Ingolositi da una fame di ricchezza, di conquista che ci lascia sempre con la bocca asciutta. Non siamo mai sazi. Oggi, tanto per cambiare, in questi colori che non sono nè bianco nè nero, le nostre azioni si compiono un po’ a rallentatore: il barista porge lentamente la tazzina di caffè al suo cliente abituale, il fruttivendolo che pulisce i cavoli…

  • Uncategorized

    L’autocelebrazione di un folle

    Ehi tu, immobile sui tuoi passi fosti allarmato dal tempo che passava e piangesti lacrime di dolore nel guardare il moto del mondo. Nel silenzio, il tuo sussurro perso tra grida inascoltate, ti aggrappasti all’ancòra di una nave vecchia. Tu, che ti inginocchiasti sul marmo freddo e a gattoni, sanguinante e sofferente, riprendesti il tuo cammino. L’ancòra ti trascinava e le mani si indurivano, le paure aumentavano e tra calci e pugni, tra sorrisi e follie, tra solitudini e compagnie portasti a compimento il tuo destino. Nella foga degli ultimi sforzi, gettasti lo sguardo alle tue spalle e l’ancòra arrugginita l’abbandonasti nel cammino. Piangesti ancora , ridesti ancora, e ancora…

  • Uncategorized

    Lascia che sia…

    Lascia che il tempo sia la medicina che guarisce le tue ferite. Lascia che il tempo sia l’ancora che ti tiene salda a terra. Lascia che il tempo sia il tuo unico rifugio, quando la notte incombe su di te. Lascia che il tempo sia la speranza che ti spinge ogni giorno a vivere la vita come un destino da costruire con le tue mani. Lascia che il tempo sia la sorpresa di un amore non previsto. Lascia che il tempo sia l’inganno del dolore e la forza delle tue gambe. Lascia che il tempo sia il gusto di una risata che nasce da un evento buffo. Lascia che il…

  • Uncategorized

    L’altra te

    E che a un certo punto ti stanchi… Sei sola contro i mulini a vento e hai ceduto. Sei stanca di lottare contro tutti: le persone, i pregiudizi, il destino, la solitudine, i tuoi pensieri, le tue angosce. Sei stanca di vedere come va il mondo, delle ingiustizie, del razzismo, della supercialità. Sei stanca di te stessa, perchè lo sai come sei. Sai che sei sempre in pena, sei sempre pronta per tutti. Pronta ad ascoltare, aiutare, amare, consolare, capire, abbracciare, sostenere, incoraggiare. Sei pronta. Indipendentemente da quello che provi, da quello che ti succede. Indipendentemente dal tuo umore. Sei lì. Ci sei. Come se non fosse importante nient’altro. Eppure…

  • Uncategorized

    La testa tra le nuvole

    Quando c’è il sole, esco. Il problema non sono le nuvole, la pioggia o il freddo. Il problema del restare chiusi in casa risiede nell’opacità di giornate ripetitive che si susseguono senza armonia o stimoli. Quando c’è il sole, esco. Eppure nonostante il calore sulla pelle, l’azzurro limpido del cielo uscire non fa la differenza se il tuo animo resta ugualmente spento. La differenza sta nel tuo spirito. Anche un giorno di pioggia può regalarti un’emozione o insegnarti una lezione di vita. Anche se c’è il sole non è detto che sia un giorno migliore. Le condizioni climatiche risiedono, per lo più, nella nostra testa. Quando piove, io esco.

  • Uncategorized

    Solitudine

    La solitudine non è sempre un male. Spesso stare soli significa confrontarsi con se stessi, mettere su un piatto le proprie paure. La solitudine è come premessa a un nuovo libro. E’ la fase che sembra di stallo, ma nulla è così fermo come appare. La solitudine è evoluzione, è costruzione, è cambiamento. E come ogni cambiamento, ne siamo spaventati. Per questo la solitudine ci disarma. Non dobbiamo averne paura.

  • Uncategorized

    Come l’acqua

    Il mio problema è che sono trasparente. Sono uno di quei tipi a cui si legge tutto in faccia; le espressioni sono un quadro dipinto che parla da solo. Se sono triste, arrabbiata, delusa, infastidita, felice è tutto limpido. Lo vedete. Non sono in grado di nascondere le emozioni e questo mi ha reso spesso vulnerabile, perchè la mia sensibilità, altro mio problema, mi ha fatto incassare molti colpi dolorosi. Non tutti sono in grado di comprendere quanto delle parole dette in un certo modo possano ferire e se magari io conto fino a dieci prima di parlare, gli altri, se devono ferirti lo fanno, semplicemente perchè lo vogliono. Il mio…