• Uncategorized

    Chiedimi se sono felice

    Quando il tunnel sarà finito e vedrò la luce. Quando le mie insicurezze saranno sparite. Quando i miei occhi rideranno, quando la mia mano afferrerà la tua e la presa sarà salda e stretta tanto da farmi sentire al sicuro. Quando il mio corpo vorrà il tuo ancora e ancora e ancora. Quando il cuore non avrà paura e batterà all’unisono con il tuo. Quando ogni posto vecchio o nuovo sarà speciale perchè ci appartiene, e quando il resto del mondo crolla e noi restiamo in piedi. Quando il tuo respiro sarà il mio respiro e quando la notte sarà più breve perchè il tuo abbraccio mi riscalderà, allora lì,…

  • Uncategorized

    Piove dentro me

    Persa. Avvolta da un flebile lembo di stoffa, nuda nell’anima, ricca nel cuore e sola negli occhi. Persa. In un fiato che si scontra contro un vetro e rinasce in una gocciolina che scivola verso il basso. Persa. Nel gelo di un mattino che ha smesso di essere primaverile. Persa.

  • Uncategorized

    L’autocelebrazione di un folle

    Ehi tu, immobile sui tuoi passi fosti allarmato dal tempo che passava e piangesti lacrime di dolore nel guardare il moto del mondo. Nel silenzio, il tuo sussurro perso tra grida inascoltate, ti aggrappasti all’ancòra di una nave vecchia. Tu, che ti inginocchiasti sul marmo freddo e a gattoni, sanguinante e sofferente, riprendesti il tuo cammino. L’ancòra ti trascinava e le mani si indurivano, le paure aumentavano e tra calci e pugni, tra sorrisi e follie, tra solitudini e compagnie portasti a compimento il tuo destino. Nella foga degli ultimi sforzi, gettasti lo sguardo alle tue spalle e l’ancòra arrugginita l’abbandonasti nel cammino. Piangesti ancora , ridesti ancora, e ancora…

  • Uncategorized

    Oltre le memorie

    E mi ricordo ancora, di quel bacio rubato tra i corridoi di scuola e di quei giorni che ci vedevano ancora bambini, mentre i nostri sogni sapevano già di “grandi”. Con le paure delle emozioni nuove, perse tra i miei sguardi di amore e i tuoi abbracci appassionati… E mi ricordo ancora quelle corse in motorino, stretti l’uno all’altro, a cercare un angolo che fosse solo nostro, per essere più vicini e raccontarci di noi, con quella voglia di non smettere mai di parlare, di sentire le nostre voci denudarsi dei peccati già compiuti. E mi ricordo ancora delle orme lasciate lungo il bagnasciuga, nel rincorrerci per poi cadere sulla…

  • Uncategorized

    L’autocelebrazione di un folle

    Ehi tu, immobile sui tuoi passi fosti allarmato dal tempo che passava e piangesti lacrime di dolore nel guardare il moto del mondo. Nel silenzio, il tuo sussurro perso tra grida inascoltate, ti aggrappasti all’ancora di una nave vecchia. Tu, che ti inginocchiasti sul marmo freddo e a gattoni, sanguinante e sofferente, riprendesti il tuo cammino. L’ancora ti trascinava e le mani si indurirono, le paure aumentavano e tra calci e pugni, tra sorrisi e follie, tra solitudini e compagnie portasti a compimento il tuo destino. Nella foga degli ultimi sforzi, gettasti lo sguardo alle tue spalle e l’ancora arrugginita l’avevi abbandonata nel cammino. Piangesti ancora , ridesti ancora, e…