• Uncategorized

    L’evoluzione

    Avevo chiuso gli occhi per guardare con il cuore. Avevo taciuto per far parlare le emozioni. Avevo cercato risposte attraversando le domande. Quanto può far male restare immobili ? Quanto può spegnarci la staticità? Coltivai le mie anime e mi riscoprii più forte.

  • Uncategorized

    E cerco te

    Passi via, come nuvole soffiate dal vento e voli lontano tra rondini migratrici e primavere appena sbocciate. Dentro ogni solco, cerco le tue orme immaginando di averti ancora qui con me. Forse è più facile desiderarti nel mio presente. Forse è più semplice guardarti da lontano. Alzo gli occhi al cielo e sogno te. Tu che sei il profumo di amore, il caldo di un giorno di fine settembre. Tu, che vibri tra un bacio e una risata gioiosa. Tu, che sei … E ti confondi tra la pioggia. E passi via, come un temporale d’estate, come una lacrima che ho urlato in un momento di dolore.

  • Uncategorized

    Il fiore nero

    Lentamente il germoglio nasceva tra un filo d’erba spento e un ciottolo bruciato dal sole. Si aggrappava alla vita nel rinascere, tempo dopo tempo, per non perdere quel barlume di luce. Lentamente si spegnava l’amore, per respingere la fugace voglia di vita. E nel torpore di un lago sporco di morte si allontanava per un ristorno eterno.

  • Uncategorized

    E fu freddo

    Brucio di fuoco ardente, nell’animo flebili scintille muoiono lentamente… Si spegne il sorriso, dorme sconfitto il cuore. Mille luci, come candele morenti, sussurrano addii piangenti. Il cielo, ricoperto di stelle, avvolge il corpo giacente della madre. E fu notte. E fu buio. E fu silenzio. E fu freddo.

  • Uncategorized

    E’ stato amore

    E’ stato amore, lo so… anche se siamo fuggiti lontano da noi. Resto così, senza di te. E’ stato amore, lo so… anche se è arrivato l’autunno. Resti così, senza di me. E’ stato amore, lo so… nonostante il vento spazzi via le foglie ingiallite. Restiamo così, senza di noi.

  • Uncategorized

    La solitudine che fa bene al cuore.

    In un angolo, a piangere le lacrime che ho stretto nel mio corpo a lungo, e scivolano via da me. Fanno male come se mi pugnalassero al cuore ripetutamente. E vanno via, come se fosse l’addio che non ti ho dato. E vanno via, come se fosse l’ammissione di un fallimento. Si frantumano i sogni perchè distruggo i cassetti. In un angolo, a tirare pugni contro il muro per sentire ancora un po’ di dolore. Fanno male le mani, fanno male le dita perchè il mio corpo grida ancora vita mentre la mia mente vuole solo morire. Ti aggrappi a un pensiero, al ricordo di quelle vite… Ti aggrappi a…

  • Uncategorized

    Disordine

    C’è gente che si perde nei discorsi infiniti dell’ipocrisia, nascondendosi dietro apparenze fragili, di facili frivolezze travestite da occhi spenti e vuoti, consumanti dal ghiaccio. C’è gente che si intrufola nella tua vita e ti porta via tutto quello che hai costruito nel tempo, quelle emozioni a cui hai dato voce con fatica, elemosinando spazio tra un battito di cuore e un solco sul viso. C’è gente che ti scuote l’anima e ti ruba l’essenza pura per farla propria senza pensare che non si può indossare uno spirito che non ci appartiene. C’è gente che ama il rancore e vive per le strade del mondo confabulando vendette senza senso, che…